mare nostrum

Nella fragile storia di pietre smussate, il vento ricorda travagli costanti e umide stanze.

7 Comments

Lascia un commento

  1. Caro Giovanni è per me un piacere poterti leggere di nuovo finalmente. Mi sono mancate le tue parole che qui magicamente ”raccontano”… Grazie di cuore. PS Mio figlio sta per fare una piccola mostra di sue foto scattate in vari luoghi europei tutte con tema il mare. Potrei usare, per accompagnarne qualcuna, queste tue splendide parole? Citando ovviamente l’autore. Sarei orgogliosa di esporre accanto alle foto di mio figlio questo tuo
    pensiero bello e intenso. Un sorriso ed un abbraccio. Isabella

    1. Cara Isabella, è sempre un piacere leggerti. Certo che puoi usare questi versi. E’ per me un privilegio poter “accompagnare” una delle fotografie di tuo figlio. Un forte abbraccio.

I commenti sono chiusi.