libri

LE PAROLE VOLANO
La struttura del libro prevede due sezioni, la prima affronta il problema di “cosa” scrivere: dove trovare le idee giuste e le fonti di ispirazione; la seconda si concentra sul “come” scrivere, affrontando i temi della trama, dell´ambientazione, del personaggio, del punto di vista e del dialogo.


CHE FATICA!
Un percorso di apprendimento innovativo fatto di semplici letture e divertenti giochi linguistici e logico-matematici. Un viaggio ludico attraverso la storia di 20 antichi mestieri per il recupero della nostra migliore tradizione


LA CITTÀ OBLIQUA
Un fotografo e un giornalista narrano le scale di Napoli. Nasce un prezioso volume, un vero e proprio catalogo che contiene circa trecento fotografie della “città obliqua”.


UNITI DALL’ARTE
A narrare l’intramontabile abbraccio sono i tanti monumenti che svettano nelle nostre città, riconosciuti simboli dell’arte italiana. Attraverso le loro immagini, la loro storia, si celebra l’unione di intenti.


LA NUTRICE
Prima una donna da ostentare come vanto di ricchezza e poi come simbolo di precoce emancipazione femminile.


LA CAPERA
Le capere erano le prime parrucchiere per donna, sempre indaffarate a correre di casa in casa per assecondare la vanità femminile di cedere alle tentazioni della moda, e spesso della lingua.


IL SAPONARO
Stracci, malandate stoviglie, una sedia sghemba, coppole logore, coperte da rammendare, rotoli di spago, pastorelli di creta: tasselli di vita che fu, in bilico sul filo del tempo.


IL FABBRO
Nel cupo antro del fabbro, le fiamme erano sempre vive, alimentate dal grosso mantice. Sulla grossa incudine, assestati colpi di martello trasformavano il ferro, rendendolo nobile, utile, familiare.


L’ACQUAIOLO
Arriva l’acquaiolo con il carico di cristallina bontà. Offre sorsi di fresco benessere, istanti di ventilata oasi nell’afosa giornata napoletana.