Le capere erano le prime parrucchiere per donna, sempre indaffarate a correre di casa in casa per assecondare la vanità femminile di cedere alle tentazioni della moda, e spesso della lingua. Il bello del mestiere, infatti, era la chiacchiera, spesso un “pettegolo” ponte tra nobili e plebe.