questa notte

Non manderò a quel paese il 2020, anche se comprendo le esortazioni più istintive e liberatorie per congedare i 12 mesi passati. Lo trovo troppo facile e assolutorio. E non mi ubriacherò per dimenticare. Allo scoccare della mezzanotte voglio essere lucido e ricordare. Lo devo alle mani che non potrò più stringere, agli abbracci che… Continua a leggere questa notte

l’armonica diversità

Ciro Martanna era uomo di mare. Nel suo sguardo potevi leggere la furia del vento, la bizzarria delle onde, l’appuntito sole, una fanciullesca semplicità. Raccontava i suoi viaggi, storie di porti lontani, luoghi al confine del tempo e del navigabile. Il linguaggio universale era fatto di sorridenti fonemi, strette di mano, piccoli grandi gesti d’accoglienza.… Continua a leggere l’armonica diversità