Persino Picasso si lasciò avvolgere dalla napoletanità in maschera. Le sue mani disegnarono Pulcinella, il goffo e astuto popolano, servitore quando vuole, padrone di facezie fino allo sfinimento, protagonista di un’oleografia d’annata. Nel suo camicione bianco, storpia il nobile parlare, disegna piroette, lancia sassolini d’antica verità. Quel candido vestito non può ingannare. Il suo animo […]