Sono giorni di promesse e polemiche, di amarcord e melodie catodiche, d’indici d’ascolto e pensieri mignoli, di ricette ipercaloriche e anemie tricolori, di proteste e contese, di santi e naviganti, di poeti e rancorosi. Ma soprattutto di parolacce, dette, ridette, affrescate e oscurate, messe all’indice e poi riabilitate. Il popolo del quandocivuolecivuole si destreggia in […]