sulla scrittura

Fahrenheit 451 è un romanzo di fantascienza scritto da Ray Bradbury. In un ipotetico futuro leggere libri è considerato un reato. Alcuni vigili del fuoco vengono impegnati quotidianamente a bruciare ogni tipo di volume. Montag appartiene a quella squadra speciale. Un giorno, l’uomo commette una trasgressione: legge qualche riga di un libro che dovrebbe incendiare.… Continua a leggere sulla scrittura

sei connesso?

Oltre la diga di fogli, appunti e libri, c’è lui. È sempre lì, tra il portapenne e la fotografia di mio figlio. Presidia l’angolo della scrivania, sorveglia il tempo che vola, si tiene a giusta distanza dal computer. S’accontenta dei miei sguardi malinconici, partoriti da pensieri al sapore d’antico. Mai è stato minacciato dalle tempeste… Continua a leggere sei connesso?

in parole povere

Scrivere un luogo comune è come strizzare l’occhio al lettore. Un tentativo maldestro di fare amicizia attraverso un’improvvisata empatia tecnica. Si afferma ciò che l’interlocutore si aspetta. Per essere chiari, lo stereotipo è un parere o un pensiero diffuso. E questo già dovrebbe far scattare il campanello d’allarme. Infatti, la ricorrenza o la familiarità della… Continua a leggere in parole povere