Rigore! Rigore!

Quant’era bello quel momento. Liberi, giù per le scale, ridendo e scherzando. Per quattro ore fermi nei banchi, ad ascoltare eroiche imprese, confini e capitali, parentesi tonde e analisi logiche, con lo sguardo attaccato al vetro della finestra, abbottonato a quei raggi di sole che illuminavano il cortile della scuola. Finalmente il gracchiare della campanella… Continua a leggere Rigore! Rigore!

Ruggiero

Dignità è la parola desiderata. Ruggiero non la frequenta da anni. Sul treno che lo trascina da Campiglia Marittima a Livorno Centrale, racconta la sua amarezza. Parla di quando era un modesto impiegato in una ditta privata. Lo stipendio bastava e la vita scorreva serena. Poi, arrivò il giorno del discorsetto, come lo chiama lui,… Continua a leggere Ruggiero

Chiuso per sogno

È tempo di sognare, adagiarsi lungo la riva e desiderare bastimenti carichi di luminosi giorni. È tempo di sorridere, di annegare bui pensieri, di riscoprire le insenature della propria anima. È il momento della sosta, del respiro dolce, del vivere lento. Ognuno secondo il proprio sentire, ciascuno seguendo il proprio sentiero. “Qualunque cosa tu possa… Continua a leggere Chiuso per sogno