Quant’era bello quel momento. Liberi, giù per le scale, ridendo e scherzando. Per quattro ore fermi nei banchi, ad ascoltare eroiche imprese, confini e capitali, parentesi tonde e analisi logiche, con lo sguardo attaccato al vetro della finestra, abbottonato a quei raggi di sole che illuminavano il cortile della scuola. Finalmente il gracchiare della campanella […]

Persino Picasso si lasciò avvolgere dalla napoletanità in maschera. Le sue mani disegnarono Pulcinella, il goffo e astuto popolano, servitore quando vuole, padrone di facezie fino allo sfinimento, protagonista di un’oleografia d’annata. Nel suo camicione bianco, storpia il nobile parlare, disegna piroette, lancia sassolini d’antica verità. Quel candido vestito non può ingannare. Il suo animo […]

Erano microcosmi le strade e le piazze di Napoli. Vite incrociate, esistenze in equilibrio sul filo della sopravvivenza. Nel dedalo di vicoli e slarghi, tutti conoscevano tutti: l’inventiva quotidiana era condivisa, plasmata come bene comune. In un simile labirinto di passione, dignitosa povertà e lunario da sbarcare, la manualità e l’ambulantato erano occupazioni primarie. Il […]