stella d’argento

Sulla virgola di luna, scritta nello spicchio di cielo tra monte Sfuso e la campagna di Melampo, calò una nube solitaria. I rami del tiglio danzavano al ritmo di una brezza leggera. L’ultimo lampione del viale illuminava quel soffice ondeggiare. Le ombre delle foglie si rintanarono nella stanza di Isabella, sul muro dinanzi al letto.… Continua a leggere stella d’argento

questa notte

Non manderò a quel paese il 2020, anche se comprendo le esortazioni più istintive e liberatorie per congedare i 12 mesi passati. Lo trovo troppo facile e assolutorio. E non mi ubriacherò per dimenticare. Allo scoccare della mezzanotte voglio essere lucido e ricordare. Lo devo alle mani che non potrò più stringere, agli abbracci che… Continua a leggere questa notte

andreina

Ho incontrato Andreina. Sono consapevole di provocare un gigantesco chissenefrega  o qualcosa di più spinoso. Per chiarire l’importanza dell’evento, tiro in ballo la scrittrice francese Simone De Beauvoir. Che il cielo degli indomiti pensatori mi perdoni. Ebbene, l’autrice de “Il secondo sesso”, saggio sui miti ancestrali che accompagnano la donna, sui complessi sessuali, sulla libertà… Continua a leggere andreina